Bassa Romagna in Fiera, buona la prima

La storica fiera di Lugo quest’anno ha cambiato Look.

Svoltasi come consuetudine nel centro storico di Lugo, tra il quadriportico del Pavaglione e la Rocca estense, dal 10 al 18 settembre scorso, la XXVI^ edizione ha presentato una nuova veste.

Ministro del Lavoro Giuliano Poletti e il Presidente Luca Piovaccari

Il tutto sintetizzato nella scelta di un nome nuovo (“Bassa Romagna in Fiera”, non più fiera biennale di Lugo), un logo nuovo per sottolineare la caratterizzazione più marcata sull’intero ambito della Bassa Romagna, un nuovo gestore (Ferrara Fiere Congressi srl) e inoltre, cosa non secondaria per un evento espositivo, una logistica più ordinata e uniforme.
Perciò una edizione tutta nuova che, a partire dalla presenza del Ministro Poletti ospite dell’inaugurazione ufficiale, ha inteso mettere in valore il carattere innovativo oltre all’elevata qualità delle eccellenze produttive bassoromagnole.

Al tempo stesso è stata rispettata la tradizione garantendo ampia visibilità alla filiera agricola che, com’è noto, rappresenta un punto di forza del nostro
territorio. Infatti è stata assicurata una adeguata presenza agli stand dedicati all’esposizione dei più moderni macchinari in uso in agricoltura e agli impianti
industriali frutto delle più avanzate tecnologie produttive agro industriali.

Nel tracciare il bilancio dell’edizione 2016 emerge quindi un giudizio positivo, condiviso dai molti espositori (sono stati 218, un numero superiore rispetto
al 2014) che hanno riconosciuto un incremento della qualità delle iniziative proposte, dai dibattiti e dalle numerose attività che hanno accompagnato l’intero periodo di svolgimento della Fiera. Anche il pubblico ha dimostrato notevole interesse attestando le presenze su indici lievemente superiori alle passate edizioni.

Tuttavia anche i risultati positivi sono passibili di miglioramento.

Momento della XXVI edizione Bassa Romagna in Fiera

Proprio per questa ragione nel corso di un recente incontro con le associazioni imprenditoriali locali e Ferrara Fiere srl, oltre a confermare la cadenza biennale di “Bassa Romagna in Fiera” abbiamo convenuto di dar vita ad un apposito gruppo di lavoro incaricato di verificare e mettere in valore i risultati ottenuti per qualificare ulteriormente l’attrattività dell’evento e preparare per tempo la XXVII^ edizione prevista per il prossimo settembre 2018.

In conclusione, oltre a ribadire la nostra soddisfazione per il positivo risultato ottenuto, intendiamo proseguire la progettazione futura con impegno unitario
e condiviso tra tutte le componenti economiche del territorio.

Fin da ora intendiamo lavorare con la stessa logica di squadra per preparare la nuova edizione 2018, sviluppando al meglio qualità e identità di “Bassa
Romagna in fiera” per promuovere la notorietà e le potenzialità del nostro intero sistema territoriale.

Anche in questa logica il contributo dell’Ente camerale di Ravenna è non solo benvenuto, ma importante ed essenziale.

di Luca Piovaccari
Presidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Veduta interna Pavaglione